fbpx

ELAV Scientia – Leggi articolo

°

Ûb½¬â¢wƒz#.±Ê%ˆ]¢h§jXˆV«‰©íˆ7¥”K­È³Š€âN»§+«•J

Nello studio di Crommert et al. (J Strength Cond Res.2021 Feb 1;35(2):428-435), si è voluto indagare quali effetti abbiano le variazioni tecniche più comuni nell'esercizio di Trunk Curl-up sulla muscolatura dell'addome, in particolare lo strato muscolare più profondo, il trasverso dell'addome (TrA). Dieci ragazze hanno eseguito 5 diverse varianti dell'esercizio a velocità standardizzata, assumendo 3 diverse posizioni degli arti superiori e con una torsione del tronco a sinistra e a destra. E' stata utilizzata l'elettromiografia ad ago per registrare l'attività del muscolo trasverso dell'addome (TrA), obliquo interno (OI), obliquo esterno (OE) e retto dell'addome (RA) unilateralmente sul lato destro. L'esercizio è stato eseguito da supino con articolazioni dell'anca (60 °) e del ginocchio (90 °) flesse su un tappetino da ginnastica spesso 2 cm su una panca sperimentale. Un metronomo impostato ad 1 Hz indicava la velocità del movimento. Le fasi dinamiche di salita e di discesa sono durate ciascuna 2 s e la posizione finale di flessione del tronco statica è stata mantenuta per 3 s. Il ROM è stato controllato con un trasduttore di posizione. Per studiare l'effetto di diversi carichi sul piano sagittale sull'ampiezza di attivazione muscolare relativa, si sono utilizzate tre varianti: 1. arti superiori tesi davanti al corpo (STvar), 2. arti superiori incrociati sul petto (CCvar) e 3. con le mani dietro il collo (BNvar). La posizione finale dell'esercizio corrispondeva a quella in cui le punte delle dita raggiungevano la base delle rotule. Nei movimenti rotazionali, una rotazione del tronco sinistra veniva eseguita con entrambi gli arti superiori tesi alla sinistra del ginocchio sinistro (LTvar) e viceversa nella torsione di destra (RTvar). Il ROM del tronco era simile ai tre esercizi di flessione precedenti. Per analizzare il livello di attivazione muscolare nelle varie fasi dell'esercizio, si è suddiviso il movimento in tre intervalli: 1. "up", corrispondente alla metà±0,5 s della fase concentrica; 2. "static" metà±0,5 s; 3. "down", metà±0,5 s della fase eccentrica. Tutti i muscoli addominali, compresi quelli orientati obliquamente e trasversalmente, hanno aumentato l'attivazione con l'incremento del carico, provocato dalla diversa disposizione degli arti: quella con la variazione della posizione rostrale del centro di massa della parte superiore del corpo (BNvar), che crea il momento più lungo del braccio rispetto al centro di rotazione, mostrava i livelli di attivazione EMG più alti. Quindi, anche il TrA, con un ruolo meccanico meno evidente per quanto riguarda l'orientamento delle fibre, ha aumentato l'attivazione con il carico. Tuttavia, il livello di attivazione più alto del TrA era solo il 40% di una contrazione massima, mostrando che l'esercizio analizzato potrebbe essere quello meno adatto per un allenamento della forza in particolare di questo muscolo. Come per la dipendenza dal carico, il pattern di attivazione dei vari muscoli durante l'esercizio dipende dall'orientamento delle fibre. L'attivazione dell'AR non è aumentata durante nessuna delle due direzioni di torsione. Piuttosto, era meno attivo quando si aggiungeva una torsione del tronco, a conferma che l'AR è principalmente coinvolto nella flessione del tronco pura e contribuisce molto poco ad un momento rotazionale. D'altra parte, OI, OE e TrA hanno mostrato una chiara preferenza di attivazione specifica per la direzione della torsione. Il livello più alto di attivazione nell'insieme era visibile nella fase "static", nonostante dal punto di vista biomeccanico risulti la posizione meno impegnativa (la maggiore necessità di attivazione in posizione statica potrebbe essere dovuta alla lunghezza accorciata dei muscoli). Lo studio conferma l'idoneità dell'esercizio per l'allenamento della forza dei muscoli del tronco obliqui e longitudinali. Senza affaticamento, però, questi muscoli si attivano solo intorno al 60% (a parte il TrA 40%) di una contrazione massima, e solo quando l'esercizio viene eseguito con le mani dietro il collo.

êåR˜é

7 Gennaio 2012

Template: Sticky

This is a sticky post. There are a few things to verify: The sticky post should be distinctly recognizable in some way in comparison to normal posts. You […]
1 Gennaio 2020

Scheduled

This post is scheduled to be published in the future. It should not be displayed by the theme.
11 Gennaio 2013

Markup: HTML Tags and Formatting

Headings Header one Header two Header three Header four Header five Header six Blockquotes Single line blockquote: Stay hungry. Stay foolish. Multi line blockquote with a […]
10 Gennaio 2013
I Am Worth Loving Wallpaper

Markup: Image Alignment

Welcome to image alignment! The best way to demonstrate the ebb and flow of the various image positioning options is to nestle them snuggly among an […]
9 Gennaio 2013

Markup: Text Alignment

Default This is a paragraph. It should not have any alignment of any kind. It should just flow like you would normally expect. Nothing fancy. Just […]
5 Gennaio 2013

Markup: Title With Special Characters

Putting special characters in the title should have no adverse effect on the layout or functionality. Special characters in the post title have been known to […]
5 Gennaio 2013

Markup: Title With Markup

Verify that: The post title renders the word “with” in italics and the word “markup” in bold. The post title markup should be removed from the […]
15 Marzo 2012
Horizontal Featured Image

Template: Featured Image (Vertical)

This post should display a featured image, if the theme supports it. Non-square images can provide some unique styling issues. This post tests a vertical featured image.
15 Marzo 2012
Horizontal Featured Image

Template: Featured Image (Horizontal)

This post should display a featured image, if the theme supports it. Non-square images can provide some unique styling issues. This post tests a horizontal featured […]

Pacchetto Commerciale Fisso

  • W.A.

  • News

  • Art

  • Smart

  • Congressi

My ELAV