fbpx

ELAV Scientia – Leggi articolo

Carenza Di Sonno E Prestazioni Cognitive

Notizia Testuale Free Medical Fitness Sport

GIORNATA MONDIALE DEL SONNO
19 MARZO 2021
Il sonno è fondamentale per determinare lo stato di salute dell'individuo e le sue restrizioni portano a ricadute su aspetti cognitivi tipici della vita di tutti i giorni con calo crescente dell'attenzione vigile. Tuttavia, gli studi che superano le due settimane di perdita di sonno cronica sono scarsi e i risultati delle prestazioni cognitive valutati sono limitati.
Questi deficit cognitivi sono stati ulteriormente studiati in una recente ricerca (M G Smith, et al. Effects of six weeks of chronic sleep restriction with weekend recovery on cognitive performance and wellbeing in high-performing adults. Sleep, 2021 Feb 25;zsab051) nella quale sono state valutate le prestazioni cognitive di 15 individui adulti ad alte prestazioni (38,5 ± 8,2 anni), con limitazione del sonno a 5 ore nei giorni feriali e 8 ore nei fine settimana per 6 settimane di studio. I modelli individuali di sonno/veglia sono stati registrati con l'actigrafia. Le prestazioni neuro-comportamentali sono state valutate la sera con Cognition, una batteria computerizzata di dieci test che valuta una serie di domini cognitivi. Ci sono stati alcuni effetti da piccoli a moderati dell'aumento del debito di sonno rispetto ai valori pre-studio, con diminuzioni dell'accuratezza nei domini cognitivi (? standardizzato = 0,121, p = 0,001), in particolare sui test di orientamento spaziale (? = 0,289, p = 0,011 ) e nell'attenzione vigile (? = 0,688, p <0,001), che non sono stati ripristinati nemmeno dalle due notti di sonno di recupero nel fine settimana.
Decrementi cognitivi e soggettivi si sono verificati nonostante occasionali sonnellini diurni in violazione del protocollo di studio, l'esecuzione dei test serali intorno al picco circadiano e l'accesso alla caffeina solo prima delle ore 14:00. La velocità sensomotoria, l'apprendimento spaziale e la memoria, la memoria di lavoro, l'astrazione e la flessibilità mentale, l'identificazione delle emozioni, il ragionamento astratto, il rendimento cognitivo e il processo decisionale sul rischio non sono stati significativamente influenzati dal debito del sonno.
Presi insieme a modeste valutazioni soggettive di riduzione della felicità e del senso di benessere, questi risultati sottolineano l'importanza di un sonno sufficiente, sia su base acuta che cronica, per le prestazioni in domini cognitivi selezionati e il benessere soggettivo in ambienti operativamente rilevanti.

20 Luglio 2021

Post esempio

In libero sapien, dapibus in nibh id, dignissim tincidunt urna. Phasellus at sem ac magna pulvinar pharetra vel id augue. Donec euismod elementum ultrices.

Pacchetto Commerciale Fisso

  • W.A.

  • News

  • Art

  • Smart

  • Congressi

My ELAV