fbpx

ELAV Scientia – Leggi articolo

Associazioni Tra Consumo Di Alcol E Volumi Del Cervello

Notizia Testuale Free Medical Fitness

Il consumo di alcol è uno dei principali fattori che contribuiscono a tutte le affezioni e agli elevati costi sanitari ed economici. Il disturbo da uso di alcol (AUD, Alcohol use disorder) è una delle condizioni di salute mentale più diffuse nel mondo, con effetti dannosi sul funzionamento fisico, cognitivo e sociale. Il consumo cronico di alcol è associato a cambiamenti nella struttura e nella connettività del cervello. Studi di neuroimaging hanno dimostrato che il consumo cronico pesante di alcol (3 o più drink per le donne e 4 o più drink per gli uomini ogni giorno) è associato a modelli diffusi di cambiamenti macro e microstrutturali, che interessano principalmente le strutture frontali, diencefaliche, ippocampali e cerebellari. Nonostante esista un'ampia letteratura sulle associazioni del consumo di alcol con la struttura e la microstruttura cerebrale negli individui con AUD, la ricerca che esplora queste associazioni negli individui che consumano alcol ma non hanno AUD rimane limitata. In alcuni studi su adulti di mezza età e anziani, il consumo moderato di alcol è stato associato ad un volume cerebrale totale più basso, atrofia della sostanza grigia e densità inferiore della materia grigia nelle regioni frontali e parietali del cervello. Nello studio di Daviet et al. (Nat Commun. 2022 Mar 4;13(1):1175. doi: 10.1038/s41467-022-28735-5) gli autori hanno esaminato le associazioni tra l'assunzione di alcol e misure rappresentative della struttura della materia grigia (GM) e della microstruttura della materia bianca (WM) nel cervello in un ampio campione della popolazione (britannica). I ricercatori si sono serviti della Biobanca britannica, un insieme di dati con informazioni genetiche e mediche su mezzo milione di adulti di mezza età e anziani. Il numero di soggetti che hanno formato il campione era di 36678 (52% donne), il cui consumo di alcol riportato variava da livelli di assunzione bassi (cioè 1-2 unità di alcol al giorno) ad alti (cioè più di 4 unità di alcol al giorno, dove un'unità = 10 ml o 8 g di etanolo). L'età media del campione era di 63.72±7.51 anni. In particolare, gli autori hanno valutato le associazioni tra l'assunzione di alcol e fenotipi derivati dall'imaging (IDP, imaging derived phenotypes) della struttura cerebrale (GMV, volume della materia grigia totale, WMV, volume della materia bianca totale e 139 GMV regionali), oltre a 375 IDP della microstruttura della WM. Sono state osservate relazioni negative tra l'assunzione di alcol e misure globali della sostanza grigia e bianca, GMV regionali e indici legati alla microstruttura della WM. Le associazioni identificate erano diffuse in tutto il cervello e la loro entità aumentava con il numero medio assoluto di unità alcoliche giornaliere consumate. In particolare, le associazioni negative osservate erano rilevabili negli individui che consumavano tra 1 e 2 unità di alcol al giorno. Pertanto (nel Regno Unito) il consumo di una sola bevanda alcolica al giorno (o due unità di alcol) potrebbe essere associato a cambiamenti nel GMV e nel WMV nel cervello (12 grammi di etanolo corrispondono ad una quantità approssimativamente contenuta in una lattina di birra, 330 ml, un bicchiere di vino, 125 ml, o un bicchierino di liquore, 40 ml, alle gradazioni tipiche di queste bevande). Anche rimuovendo dalle analisi i forti bevitori, le associazioni sono rimaste. Per dare un'idea dell'impatto dell'alcool, i ricercatori hanno confrontato le riduzioni delle dimensioni del cervello legate al bere con quelle che si verificano con l'invecchiamento. Sulla base della loro modellazione, ogni unità di alcool aggiuntiva consumata ogni giorno si rifletteva in effetti similari ad un maggiore invecchiamento nel cervello. Mentre passare da zero ad una media giornaliera di un'unità alcoolica era associato all'equivalente di un anno e mezzo di invecchiamento, la differenza tra zero e quattro unità era di oltre dieci anni di invecchiamento. Concludendo, viene mostrato che le associazioni negative tra assunzione di alcol e macrostruttura e microstruttura del cervello sono già evidenti negli individui che consumano in media solo una o due unità alcoliche giornaliere e diventano più forti con l'aumento dell'assunzione di alcol.

20 Luglio 2021

Post esempio

In libero sapien, dapibus in nibh id, dignissim tincidunt urna. Phasellus at sem ac magna pulvinar pharetra vel id augue. Donec euismod elementum ultrices.
2 Agosto 2021

Post esempio

In libero sapien, dapibus in nibh id, dignissim tincidunt urna. Phasellus at sem ac magna pulvinar pharetra vel id augue. Donec euismod elementum ultrices.

Pacchetto Commerciale Fisso

  • W.A.

  • News

  • Art

  • Smart

  • Congressi

My ELAV