fbpx

ELAV Scientia – Leggi articolo

Artrosi Del Ginocchio E Allenamento

Notizia Testuale Free Medical

L'artrosi del ginocchio (KOA, Knee Osteoarthritis) è una malattia degenerativa cronica che spesso causa disabilità e dolore, soprattutto nelle persone di età superiore ai 50 anni. Mutazioni genetiche, obesità (un BMI >30 determina un rischio tre volte maggiore di sviluppare KOA precoce rispetto ad un normopeso, sia per un maggior carico sull'articolazione che per alterazioni metaboliche, con fattori pro infiammatori più elevati), traumi, fattori biomeccanici locali legati all'invecchiamento e ormoni sono considerati fattori di rischio, che possono danneggiare qualsiasi tessuto articolare, ma principalmente causano distruzione della cartilagine, alterazione dell'osso sub condrale ed infiammazione sinoviale. La KOA riduce la capacità dei soggetti colpiti di svolgere le attività della vita quotidiana e del lavoro, provocando anche un grave onere economico per la società. Pertanto, un trattamento in grado di contrastare efficacemente la degenerazione associata alla KOA porterà notevoli benefici sia ai pazienti che alla società. L'allenamento fisico rappresenta una terapia complementare efficace e svolge un ruolo importante nel trattamento dei pazienti con KOA. Nell'articolo di Zeng et al. (Front Physiol. 2021 Dec 16; 12:794062. doi: 10.3389/fphys.2021.794062), una review, gli autori hanno descritto i principali sintomi clinici della KOA e riassunto i meccanismi correlati e gli effetti terapeutici dell'esercizio fisico regolare per il suo trattamento. L'infiammazione gioca un ruolo centrale nello sviluppo della KOA. Sotto la stimolazione di molecole e citochine infiammatorie, il microambiente all'interno delle articolazioni viene gradualmente distrutto. Il che porta a lesioni della cartilagine, dell'osso sub condrale, dei menischi e persino del cuscinetto adiposo infra-patellare. Allo stesso tempo, anche la meccano biologia, l'invecchiamento, i disordini metabolici, le alterazioni ormonali (gli estrogeni attraverso il recettore correlato agli estrogeni di tipo alfa e gamma, mediano la degradazione della cartilagine ed accelerano la progressione nella perdita di cartilagine) e l'invasione di strutture vascolari e nervose della cartilagine articolare (la normale cartilagine articolare dell'adulto è avascolare, aneurale ed insensibile) danno importanti contributi allo sviluppo della KOA. I pazienti con KOA di solito manifestano una varietà di sintomi, che disturbano e limitano le loro attività quotidiane. Predominano quattro segni principali, tra cui dolore, rigidità, ridotta mobilità articolare e debolezza muscolare, sintomi correlati, non indipendenti. Clinicamente, l'obiettivo terapeutico primario è ritardare la degenerazione associata alla KOA, ridurre i quattro sintomi e massimizzare la funzione del ginocchio. Fatta eccezione per la farmacoterapia e la chirurgia, l'allenamento fisico può essere uno dei mezzi per migliorare i sintomi descritti precedentemente. Studi sperimentali, che hanno analizzato i meccanismi coinvolti nell'esercizio nel trattamento del KOA, hanno dimostrato che l'allenamento fisico ha un effetto terapeutico sul KOA: l'allenamento può aumentare l'area della sezione trasversale muscolare, diminuire la densità delle fibre muscolari, modificare la struttura dei tendini, ritardare l'atrofia muscolo-scheletrica, stabilizzare l'articolazione dell'osteoartrosi, inibire l'infiammazione (diminuendo la produzione di particolari citochine pro infiammatorie), diminuire l'attività dell'MMP-2 (metallo proteinasi della matrice, che possono degradare qualsiasi componente della matrice extracellulare), prevenire la disfunzione delle cellule sinoviali e prevenire la degenerazione della cartilagine e la perdita dell'osso sub condrale. Esistono diverse opzioni di allenamento per il trattamento della KOA, tra cui l'esercizio aerobico, l'allenamento della forza, esercizi neuromuscolari (il cui principale obiettivo è raggiungere una stabilità funzionale compensatoria, intensa coma la capacità dell'articolazione di rimanere stabile durante l'attività fisica, e migliorare il controllo sensomotorio, intenso coma la capacità di produrre movimenti controllati attraverso un'attività muscolare coordinata), allenamento dell'equilibrio (ritrovare il proprio baricentro durante movimenti destabilizzanti, necessario per pazienti con KOA in quanto presentano un rischio di caduta accentuato), allenamento propriocettivo (nei pazienti con KOA, l'indebolimento e il danneggiamento dei muscoli del ginocchio, dei tendini, dei legamenti e della capsula articolare sono correlati alla diminuzione della propriocezione del corpo). Ogni tipo di allenamento fisico ha un meccanismo terapeutico corrispondente e un effetto terapeutico speciale sulla KOA. Tra i diversi interventi, l'esercizio aerobico, che allevia il dolore e migliora la funzione fisica, è il più utilizzato. L'allenamento della forza è la terapia fisica più efficace contro la debolezza muscolare. L'esercizio neuromuscolare e l'allenamento dell'equilibrio sono le migliori opzioni di allenamento per migliorare la propriocezione, il controllo sensomotorio e la stabilità funzionale.

20 Luglio 2021

Post esempio

In libero sapien, dapibus in nibh id, dignissim tincidunt urna. Phasellus at sem ac magna pulvinar pharetra vel id augue. Donec euismod elementum ultrices.
2 Agosto 2021

Post esempio

In libero sapien, dapibus in nibh id, dignissim tincidunt urna. Phasellus at sem ac magna pulvinar pharetra vel id augue. Donec euismod elementum ultrices.

Pacchetto Commerciale Fisso

  • W.A.

  • News

  • Art

  • Smart

  • Congressi

My ELAV